Glen Blackhall

  • Data di nascita: 10 febbraio 1981
  • Luogo di nascita:  Milano
  • Formazione:  Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi”
  • Lingue:  Inglese (madrelingua), Francese
  • Dialetti:   Toscano
  • Altezza: 1,79
  • Occhi: Verdi
  • Capelli:  Castani
  • Segni particolari: A 14 anni  Glen ha cominciato a fare teatro e da allora non ha più smesso di interessarsi e interrogarsi sulle questioni e le possibilità dell’arte, soprattutto nel suo ambito “live”. Da anni affianca al lavoro di attore, quello di docente di teatro. Le esperienze più significative sono state con la Summer School Tam  a Gerusalemme, con il teatro nazionale Palestinese e la International Summer School Lyceum Epidauro, in Grecia. Da anni, vive in una casa in mezzo ad un bosco dove può fare esperimenti di autosostenibilità.
 

Formazione

  • Scuola d'Arte Drammatica "Paolo Grassi"

Teatro

  • "Lev" regia Muta Imago
  • "R&J links" regia Gabriele Vacis
  • "Troppi là in alto" (rave teatrale) regia Nicola Zucchi e Glen Blackhall
  • "Romeo e Giulietta" regia Gabriele Vacis con Jurij Ferrini
  • "Decamerone" - Regia: Maurizio Schmidt

Cinema

  • “Il peccato – il furore di Michelangelo” regia Andrei Konchalovsky
  • “Ti amo troppo per dirtelo” regia Marco Ponti
  • “Questo mondo è per te” regia Francesco Falaschi
  • “Lasciati andare” regia Francesco Amato
  • “Passione sinistra” regia Marco Ponti
  • “Jump” regia Bindu De Stoppani
  • “10 inverni” regia Valerio Mieli
  • “L'uomo che ama” regia Maria Sole Tognazzi

Series

  • "Odio il Natale 2" regia Laura Chiossone
  • "Odio il Natale" regia Davide Mardegan e Clemente De Muro
  • "Tutto può succedere” regia Lucio Pellegrini, Alessandro Angelini
  • “Donne” regia Emanuele Imbucci
  • “Titanic” regia Jon Jones
  • “Il clan dei casalesi” regia Alessandro Angelini
  • “Questo nostro amore” regia Luca Ribuoli
  • “Il tredicesimo apostolo” regia Alexis Sweet
Categoria: